ovaio policistico

Uno dei disordini ormonali per cui spesso i ginecologi richiedono un intervento nutrizionale da affiancare all’approccio farmacologico o chirurgico è la sindrome dell’ovaio policistico. L’intervento consiste nello scegliere alimenti a basso indice glicemico, distribuire i pasti in maniera corretta nell’arco della giornata e programmare una scheda nutrizionale ipocalorica in grado di correggere la condizione di obesità o sovrappeso spesso associata a questa sindrome.

Il disturbo è caratterizzato da un’eccessiva produzione di ormoni maschili che si formano dalla conversione degli ormoni femminili nel tessuto adiposo. Gli effetti sono degli squilibri ormonali che portano ad infertilità, dismenorrea, insulinoresistenza (alterazione del metabolismo degli zuccheri) che si manifestano inoltre con lo sviluppo di antiestetiche caratteristiche maschili come peluria diffusa sul volto e sulle braccia.

La consulenza di un esperto in alimentazione è importante per fronteggiare l’insulinoresistenza e per perdere il peso in eccesso.

e-max.it: your social media marketing partner